centralino 0971 469 466 | diretta 0971 449 055 • SMS 339 31 31 100 scrivi@radiotour.fm
Seleziona una pagina

Caso Elisa Claps. Dopo più di un anno dalla fine del processo che ha portato ad otto mesi di reclusione per le due donne che si occupavano delle pulizie nella chiesa della Trinità di Potenza, luogo dove nel 2010 fu ritrovato il corpo di Elisa, sono state rese note le motivazioni della sentenza di condanna per false dichiarazioni al pm. La vicenda di Elisa Claps, uccisa nel 1993 da Danilo Restivo che per questo è stato condannato a 30 anni, secondo il giudice monocratico è “caratterizzata da un percorso a dir poco travagliato e contraddittorio”. Le due donne delle pulizie avevano dichiarato di non aver mai visto il cadavere e questo non corrisponde a verità secondo quanto stabilito dal giudice.

Share This