centralino 0971 469 466 | diretta 0971 449 055 • SMS 339 31 31 100 scrivi@radiotour.fm

Il Coordinamento No Triv in un comunicato dichiara la volontà di costituirsi parte civile nel processo a seguito dell’inchiesta petrolio in Basilicata. L’udienza preliminare, che vede imputate 59 persone, dovrebbe avvenire il prossimo 6 ottobre anche se molti ne danno probabile lo slittamento. L’associazione ambientalista sottolinea però, che pur restando fiduciosi nell’operato della Magistratura e confidando in un auspicabile rinvio a giudizio dei soggetti oggetto delle indagini preliminari, non si può non rilevare il paradosso dell’assenza dell’ipotesi del reato di disastro ambientale, mentre grande rilievo viene dato al combinato disposto di capi di accusa quali reati di corruzione e contraffazione.

Share This