Seleziona una pagina

Arrestato a Potenza dalla Polizia, l’amministratore unico di una società addetta all’accoglienza dei migranti con l’accusa di truffa aggravata in riferimento alla falsificazione delle presenze delle persone straniere ospitate in una struttura del capoluogo lucano. Inoltre, l’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica del capoluogo lucano, vede indagate anche altre due persone, rappresentanti di altre due società, con sede una a Potenza e l’altra in provincia di Bari, sempre impegnate nell’accoglienza di migranti. I tre sono indagati per turbata libertà degli incanti, in relazione ad una procedura aperta per servizi di accoglienza nel Potentino dal 1 marzo scorso al prossimo 31 dicembre, del valore complessivo di circa nove milioni di euro.