centralino 0971 469 466 | diretta 0971 449 055 • SMS 339 31 31 100 scrivi@radiotour.fm

A Viggiano una donna incinta ha perso la figlia mentre era in auto per raggiungere l’ospedale dove avrebbe dovuto partorire. L’evento tragico riapre la discussione sulla chiusura del Centro nascite di Villa d’Agri. A sostegno della famiglia il Comitato Sviluppo Aree Interne Lucane. “L’allarme (inascoltato) lanciato dal comitato in tante occasioni – afferma il portavoce Massaro –  sugli effetti derivanti dalla chiusura del Punto Nascita purtroppo è stato preso sotto gamba. Anche gli ospedali di Melfi e Policoro sono nelle stesse condizioni dell’ospedale di Villa d’Agri, con nascite al di sotto di 500 unità, ma restano aperti mentre i Reparti di Ginecologia, Ostetricia, Pediatria di Villa d’Agri sono stati chiusi”.

Share This