Seleziona una pagina

Otto ore di sciopero dei lavoratori degli stabilimenti Natuzzi. Lo hanno annunciato i sindacati di categoria dopo l’incontro che si è tenuto a Roma al Ministero dello Sviluppo Economico, alla presenza dei vertici aziendali. 330 lavoratori, dal 15 ottobre, non avranno più gli ammortizzatori sociali. Il gruppo di Sant’Eramo ha rifiutato l’offerta, delle Regioni Puglia e Basilicata, di attivare la cassa integrazione in deroga fino a fine anno. Per i sindacati sarebbe una strategia per arrivare al licenziamento dei dipendenti.