Seleziona una pagina

Sono in assemblea permanente i 17 lavoratori della Green Power Technology di Tito Scalo, azienda da tempo in difficoltà. L’impresa nata nel 2008 con 11 milioni di fondi pubblici, operava nell’ambito della carpenteria specializzata nella lavorazione di super leghe d’acciaio. All’inizio contava 37 dipendenti, ora scesi a 17 e senza stipendio da 4 mesi. Dopo un lungo silenzio, l’azienda ha annunciato la nomina di un liquidatore e la cessazione della attività. Fiom e Uilm annunciano che lo stato di agitazione andrà avanti ad oltranza fino a quando non ci saranno risposte concrete sul futuro dei lavoratori.