Seleziona una pagina

Il gip di Potenza, Tiziana Martorano, ha disposto il dissequestro del centro oli di Viggiano dell’Eni, bloccato dal 31 marzo scorso nell’ambito dell’inchiesta sul petrolio in Basilicata. Il gip aveva parzialmente dissequestrato il centro oli nel giugno scorso, per permettere all’Eni di eseguire lavori di adeguamento nella struttura. Nei giorni scorsi, i consulenti della Procura della Repubblica di Potenza hanno controllato i lavori fatti e hanno inviato una relazione ai pm, Francesco Basentini e Laura Triassi, che hanno espresso parere favorevole al dissequestro. Nel giro di qualche giorno dovrebbero ripartire gradualmente le attività e torneranno al lavoro i circa 1.500 lavoratori impiegati tra impianto e indotto.