Seleziona una pagina

La Prima sezione penale della Corte di Cassazione ha annullato, con il rinvio a Salerno, le condanne a 30 anni inflitte dalla Corte d’Assise d’Appello di Potenza nei confronti di Angelo Di Muro e Nicola Lovisco, imputati per l’omicidio di Marco Ugo Cassotta, il cui cadavere fu trovato carbonizzato il 17 luglio 2007 a Melfi. La Cassazione ha quindi accolto i ricorsi presentati dai legali dei due uomini.