Seleziona una pagina

Sulla vicenda del fumo nero uscito da un camino del Cova sono intervenuti i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle, Perrino e Leggieri, secondo i quali, nonostante la nota diffusa, l’Eni “sta continuando a fare i propri porci comodi ed a condurre uno sporco esperimento sulla pelle di decine di migliaia di cittadini, mentre la Regione e ARPAB sembrano fare spallucce come al solito”. La Regione Basilicata “verificherà se sono corrette le giustificazioni addotte da Eni” ha affermato l’assessore lucano all’Ambiente, Pietrantuono, evidenziando che “la Regione metterà in campo ogni utile azione affinché a Viggiano possano essere subito impiegate nuove tecnologie in grado di evitare il ripetersi di simili fenomeni”.