centralino 0971 469 466 | diretta 0971 449 055 • SMS 339 31 31 100 scrivi@radiotour.fm

Dopo l’ultima fiammata avvenuta al Centro Oli di Viggiano, che fa tornare una certa preoccupazione nelle popolazioni della Val d’Agri, l’Eni fa sapere, in una nota, che “non c’è stato alcun rischio, né conseguenze per la salute e la sicurezza delle persone, né per l’ambiente circostante”. “Si è verificato un arresto dell’unità di carico del termodistruttore del sistema di trattamento del gas – spiega la compagnia petrolifera – a seguito del quale il gas è stato convogliato in torcia”. L’Eni conclude affermando che “la fiaccola costituisce una procedura di sicurezza, per tanto la sua attivazione non presenta di per sé una condizione di emergenza”.

Share This