Seleziona una pagina

E’ in corso a Potenza il processo a carico dei medici coinvolti nel caso della donna morta nel 2013 durante un intervento operatorio all’ospedale San Carlo. E’ stato ascoltato come imputato dai giudici, il cardiochirurgo Nicola Marraudino, ex primario del reparto di Cardiochirurgia. Nel verbale post operatorio, afferma Marraudino, “non ho inserito i nomi dei due chirurghi presenti, per una semplice superficialità, forse ho commesso un errore in buona fede ma ero abbattuto per l’esito dell’operazione”. I fatti vennero alla luce dopo la pubblicazione sul giornale on line Basilicata24, della registrazione di un audio in cui il dottor Cavone si autoaccusava del decesso della paziente. In quell’occasione venne a galla il clima di forte conflittualità che caratterizzava il reparto di cardiochirurgia.