CACTUS (riflessioni pungenti)

Cos’è accaduto veramente alla democrazia e alla ricchezza comune? A vantaggio di chi ?

today10 Marzo 2018

Sfondo

È semplice da capire. Ci fu un giorno di non molti anni fa in cui finalmente, e dopo secoli di sangue versato e di immane impegno intellettuale, gli Stati abbracciarono due cose: la democrazia e la propria moneta sovrana moderna. Un connubio unico nella Storia, veramente mai prima esistito. Significava questo: che per la prima volta da sempre noi, tutti noi, avremmo potuto acquisire il controllo della ricchezza comune e stare bene, in economie socialmente benefiche e prospere. Ma questo non piacque a qualcuno, e fu la fine di quel sogno prima ancora che si avverasse.
E’ il più grande crimine in Occidente dal secondo dopoguerra a oggi. Milioni di esseri umani e per generazioni furono fatti soffrire e ancora soffriranno per nulla. I dettagli e l’ampiezza della loro sofferenza sono impossibili da rendere in parole. Soffrirono e soffriranno per una decisione che fu presa a tavolino da pochi spregiudicati criminali, assistiti dai loro sicari intellettuali e politici. Essi sono all’opera ora, mentre leggete, e la spoliazione delle nostre vite va intensificandosi giorno dopo giorno, anno dopo anno.
La loro operazione su scala globale potremmo definirla come Il Piano Neoclassico, Neomercantile e Neoliberista. Stiamo parlando dei leader dei maggiori istituti finanziari del mondo e delle corporations di stazza multinazionale, accompagnati da uno stuolo di fedeli pensatori economici e di tecnocrati. I politici, obbedienti, spesso li seguono a ruota. A volte li sentirete chiamare “gli investitori internazionali” che si riuniscono in alcuni club esclusivi come la CommissioneTrilaterale, il Bilderberg, il World Economic Forum di Davos, l’Aspen Institute e altri. Sono coloro che il settimanale The Economist ha di recente chiamato “I Globocrati”.

La distruzione degli Stati a spesa sovrana, delle leggi, delle classi lavoratrici, e di ogni virgulto rimasto di democrazia partecipativa in tutto l’Occidente: per profitto. Solo per profitto!
Fu letteralmente deciso a tavolino, e ci sono riusciti. I sindacati non hanno mai saputo né capito nulla, poveracci loro, ancor più miseri i lavoratori

Scritto da: cactus


Articolo precedente

CACTUS (riflessioni pungenti)

Riflessioni sul voto del 4 marzo: perché in alcune regioni del Sud si supera il 50% ?

È la stessa risposta che la Basilicata ed il Sud hanno dato al referendum costituzionale se si analizza quel dato. C’è un Mezzogiorno all’opposizione. E questo perché negli ultimi anni ha subito un saccheggio sfrenato. Alcuni numeri fanno spavento. In dieci anni, solo sulla spesa ordinaria, lo Stato italiano ha sottratto al Meridione 850 miliardi di euro. Sono circa 130-140 ponti sullo Stretto. Ogni anno i governi centrali assegnano al […]

today10 Marzo 2018

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


RICONOSCIMENTI

RADIO TOUR unica radio italiana finanziata dallo European Journalism Centre (EJC) in partnership con il Facebook Journalism Project (FJP)

14/5/2020 – Tra le 56 organizzazioni giornalistiche europee che hanno ricevuto il sostegno del “Fondo di Emergenza” per far fronte alle esigenze aziendali critiche causate dal COVID-19, quelle italiane sono state 7. Di queste, noi l’unica radio italiana (link)

We WANT ...

SCARICA LA APP

MEDIA PARTNER

0%