Seleziona una pagina

Conferenza stampa dei componenti della Commissione parlamentare sul ciclo dei rifiuti e gli illeciti ambientali in visita in Basilicata. La situazione del centro oli di Viggiano dell’Eni – ha detto il presidente, Alessandro Bratti –  è oggi “più confortante” di quella che la Commissione trovò ad aprile, quando l’impianto era bloccato per i sequestri decisi nell’ambito dell’inchiesta sul petrolio in Basilicata. Bratti ha definito “ottimo il lavoro svolto dalla Procura della Repubblica” plaudendo il clima di collaborazione tra inquirenti ed Eni. Altra constatazione positiva rispetto all’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente, che secondo la Commissione ha fatto “passi avanti” rispetto a “cinque mesi fa, quando era in uno stato di debolezza inaudita”.