Seleziona una pagina

Da un primo monitoraggio effettuato dalla Coldiretti, nelle campagne dell’area nord della Basilicata, ed in particolare di Palazzo San Gervasio, emerge che ettari di terreno sono stati sommersi dalle piogge cadute nei giorni scorsi e numerose coltivazioni di pomodoro ed ortaggi, pronte per la raccolta, sono state distrutte dalle tracimazione dei fiumi. Secondo la Coldiretti “molti campi sono stati letteralmente allagati con la conseguente notevole perdita della qualità del pomodoro che risulta deteriorato e di qualità non buona, tale da risultare anche poco appetibile dalle industrie”.