Seleziona una pagina

La Cia segnala che “le persistenti piogge e i conseguenti allagamenti di questi giorni hanno prodotto danni ingenti nel Lavellese compromettendo la prosecuzione della campagna del pomodoro”. La Confederazione Italiana degli Agricoltori inoltre sollecita “l’attivazione da parte della Regione di tutte le misure necessarie al censimento dei danni e alla dichiarazione di stato di calamità naturale per consentire le procedure di risarcimento ed aiuto ai produttori”. Secondo la Cia, “almeno un terzo del pomodoro nel Lavellese, a causa dell’acqua e dell’umidità, non è ancora stato raccolto e per gran parte non sarà lasciato a marcire nei campi”.