centralino 0971 469 466 | diretta 0971 449 055 • SMS 339 31 31 100 scrivi@radiotour.fm
Seleziona una pagina

Il nuovo piano industriale del gruppo Ferrovie dello Stato viene contestato dall’assessore regionale alle Infrastrutture, Nicola Benedetto, secondo il quale, il nuovo modello integrato treno-bus potrebbe penalizzare il già carente sistema ferroviario del Mezzogiorno. Benedetto  ha rivolto un appello “ai rappresentanti lucani nel governo e ai parlamentari di tutti i partiti eletti in regione, perché il nuovo piano 2017-2026 sia rivisto e tenga conto delle esigenze di mobilità ferroviaria, intermodale ed integrata delle comunità lucane”.  L’assessore ha evidenziato che “il piano da 94 miliardi di euro di investimenti di fatto esclude la Basilicata da ogni intervento”, a parte l’incremento dei bus Freccialink per il collegamento con Salerno e l’alta velocità.

Share This