Seleziona una pagina

Due imputati per l’omicidio di Marco Ugo Cassotta, il cui cadavere fu trovato carbonizzato il 17 luglio 2007 a Melfi, hanno ricevuto la remissione in libertà dal Tribunale del Riesame di Potenza. Lo scorso 1 aprile, la Prima sezione penale della Corte di Cassazione aveva annullato, con il rinvio a Salerno, le condanne a 30 anni inflitte dalla Corte d’Assise d’Appello di Potenza nei confronti dei due uomini. Il Riesame ha accolto il ricorso presentato dai legali dei due imputati contro la decisione della Corte d’Assise d’Appello di Potenza di non ritenere scaduti i termini di custodia cautelare in carcere.