centralino 0971 469 466 | diretta 0971 449 055 • SMS 339 31 31 100 scrivi@radiotour.fm

Dall’attività di vigilanza condotta dall’Autorità Nazionale Anti-corruzione è emerso che l’analisi del sistema degli appalti del Servizio sanitario regionale della Basilicata evidenzia “diffuse criticità” sotto il profilo “normativo, programmatorio, organizzativo e operativo”. Inoltre, si evince come nel periodo 2008-2015 “una parte rilevante degli acquisti di servizi strumentali è stata gestita al di fuori delle prescrizioni” del Codice degli appalti, senza indire gare e con continue proroghe degli affidamenti sempre agli stessi soggetti. La delibera firmata dal presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, è stata inviata al presidente della Regione e all’assessore alla Sanità ed è stata trasmessa, “per eventuali profili di competenza”, alla Procura della Repubblica di Potenza e alla procura generale della Corte dei Conti. Inoltre, è stata inviata al ministro della Salute e all’Agenas.

Share This