centralino 0971 469 466 | diretta 0971 449 055 • SMS 339 31 31 100 scrivi@radiotour.fm
Seleziona una pagina

Prosciolti tutti e 12 i medici dell’ospedale San Carlo di Potenza indagati per la morte di un paziente nel novembre 2014, nel reparto di neurologia. Il gip del Tribunale di Potenza, Luigi Spina, ha accolto la richiesta di archiviazione del pubblico ministero Vincenzo Lanni. Il paziente deceduto, un 56enne di Tito, era stato trasferito, per un ictus che lo aveva colpito il giorno prima, dal reparto di otorino a quello di neurologia, dove morì ha causa di uno choc conseguente ad una emorragia nasale. Secondo il gip, le cure e le manovre rianimatorie furono quelle prescritte dai protocolli ma il decesso sopraggiunse per le complicazioni inevitabili causate delle condizioni di salute di un paziente, già in cura con radio terapia per un tumore alla gola.

Share This