centralino 0971 469 466 | diretta 0971 449 055 • SMS 339 31 31 100 scrivi@radiotour.fm
Seleziona una pagina

Durante un incontro in Regione è stato presentato il Piano di riorganizzazione della sanità lucana, necessario per evitare che le leggi nazionali impongano alle strutture sanitarie piani di rientro con conseguenti possibili chiusure di alcuni presidi. Il piano prevede che entro il 2020 in Basilicata ci siano due grandi aziende: una ospedaliera e l’altra territoriale. La prima nascerà dalla fusione di tutti gli ospedali lucani: Potenza, Matera, Lagonegro, Villadagri, Melfi, Policoro e il Crob di Rionero daranno vita ad un unico soggetto regionale dislocato sul territorio. Ciò consentirà di ridurre le posizioni apicali con una regia unica, di creare integrazione tra le attuali strutture con una formazione più specifica del personale in servizio e risposte adeguate alla diverse patologie, nonché di potenziare il sistema di emergenza-urgenza.

Share This