Seleziona una pagina

L’Organizzazione Lucana Ambientalista è allertata per due delibere di Giunta, dello scorso 13 maggio, in cui si autorizzano test sismici, anche con l’ausilio di cariche esplosive, nelle aree delle concessioni denominate Gorgoglione, facente capo alla Total, e Garaguso, della Edison. Per gli ambientalisti queste autorizzazioni potrebbero portare in futuro nuove trivelle in Basilicata. I provvedimenti per le concessioni seguono il parere favorevole espresso a febbraio scorso dalla Conferenza Permanente delle Autonomie Locali, che riunisce gli amministratori dei comuni interessati. La Regione smentisce affermando che tutto rientra negli accordi nel 2006 e che nessun nuovo pozzo sarà autorizzato. Anche la Total parla di rilievi sismici complementari e conoscitivi.