Seleziona una pagina

E’ originario della Basilicata l’uomo di 33 anni che martedì ha ucciso a coltellate l’ex fidanzata in Provincia di Milano. Il trentatreenne di Teana, dopo aver accoltellato a morte la donna, ha tentato di togliersi la vita accoltellandosi ripetutamente al petto, ma è stato salvato dai medici dell’ospedale di Legnano, dove è stato ricoverato per qualche ora. L’uomo è stato poi ascoltato per oltre sei ore dai magistrati, ai quali ha ammesso la sua responsabilità affermando di aver litigato con l’ex ragazza e di averla uccisa per rabbia. La coppia si era lasciata ad aprile. I vicini di casa hanno riferito di averli sentiti litigare spesso, compreso martedì, quando, a causa delle forti urla, hanno allertato i Carabinieri. Intanto, la Procura ha chiesto test alcolemici e tossicologici sull’uomo.