Seleziona una pagina

Duro comunicato del Coordinamento No Triv Basilicata nei confronti della Cgil Basilicata, criticata per la incoerenza nell’annunciare il “Sì” al referendum sulle trivelle in mare entro le 12 miglia del prossimo 17 aprile, e contestualmente esultare per la recente sentenza de Tar che ha sbloccato i due pozzi petroliferi di Calvello. Il Coordinameto No Triv parla della necessità di avere una strategia energetica e ambientale condivisa dal basso e della sorpresa nel rilevare come, la principale organizzazione sindacale italiana, di fronte alla materia energetica, non riesca a trovare un punto di sintesi unitaria.