Seleziona una pagina

La Camera di Commercio di Potenza ha reso noto che nel primo trimestre del 2016 nella provincia del capoluogo lucano, “gli assegni protestati sono stati 96, per un importo medio di poco superiore ai 5 mila euro; 812 le cambiali, di importo medio intorno ai 950 euro”. L’ente camerale ha rilevato che i dati sono in calo, secondo il Registro informatico dei protesti. Per la Camera di Commercio di Potenza, la diminuzione è “in linea rispetto a tutto il territorio della Basilicata”.