centralino 0971 469 466 | diretta 0971 449 055 • SMS 339 31 31 100 scrivi@radiotour.fm

Caso maltrattamenti al Don Uva di Potenza. Oltre le immagini catturate in segreto per tre mesi dalla due telecamere installate dai carabinieri nel reparto m6 della struttura, ci sono anche delle intercettazioni telefoniche ad evidenziare come il ricorso ingiustificato alla violenza fisica e psichica fosse risaputo. Impegno a collaborare è stato dato dal commissario straordinario dell’Opera Don Uva. La Cgil Funziona Pubblica chiede il ripristino delle condizioni di assistenza a garanzia del diritto alla salute di tutti i pazienti della struttura e anche a tutela dei tanti lavoratori che in condizioni di estremo disagio svolgono il proprio lavoro. Intanto la Federconsumatori si costituirà parte civile, mentre il Codacons fa sapere che le famiglie delle vittime possono chiedere i danni nei confronti dei responsabile delle gerenze.

Share This