Seleziona una pagina

ore 19:57. Nel centro storico di Lavello, per una fuga di gas crolla una palazzina. Un boato che sembra un terremoto: tre morti e tre feriti, trasportati nell’ospedale di Melfi, tra cui un bambino, questo il bilancio.
Delle tre vittime, due facevano parte della stessa famiglia. La terza invece è una donna che è stata investita dal crollo di una parete perimetrale del palazzo.
Le vittime sono Raffaella Triggiani di 94 anni; la figlia Pinuccia Finiguerra, di 67 anni; e una donna romena di 31 anni Alina Costea.

Secondo i primi accertamenti dei vigili del fuoco, l’esplosione é avvenuta nell’abitazione di Costea, un seminterrato in via Machiavelli 60, vicino al centro storico di Lavello. La  deflagrazione ha provocato il crollo di un solaio della casa occupata da Raffaella Triggiani e dalla figlia. Le tre donne sono morte all’istante.