centralino 0971 469 466 | diretta 0971 449 055 • SMS 339 31 31 100 scrivi@radiotour.fm

L’associazione “Cova contro” e i cittadini, preoccupati per le possibili ricadute di eventuali contaminazioni sulla salute della popolazione, causate dalle estrazioni petrolifere in Val d’Agri e dalla presunta contaminazione dell’area del pozzo Costa Molina a Montemurro, chiedono al sindaco del comune potentino, di Leo, la convocazione di un consiglio comunale straordinario aperto, per discutere delle ricadute sul territorio comunale della filiera del petrolio e della richiesta di riesame dell’Aia al Centro Olio di Viggiano. Se la convocazione non arriverà entro il 31 marzo, dicono, si richiederà l’intervento del Prefetto di Potenza, della Direzione Nazionale e della Commissione Parlamentare Antimafia per le indagini del caso.

Share This