centralino 0971 469 466 | diretta 0971 449 055 • SMS 339 31 31 100 scrivi@radiotour.fm

Nell’ambito dell’inchiesta sul presunto sistema corruttivo creato introno alla costruzione del centro olio di Tempa Rossa, è stata ascoltata come persona informata sui fatti dai pm, l’ex ministro Federica Guidi, finita nelle carte dell’inchiesta per delle intercettazioni con il compagno Gianluca Gemelli, accusato di traffico di influenza illecita e corruzione. Il colloquio nella Procura potentina è durato quasi tre ore e il verbale è stato secretato. La Guidi è uscita a testa alta e con un sorriso stampato sul viso dalla procura di Potenza. Non ha rilasciato dichiarazioni ai giornalisti, ma ha affidato ad un comunicato le sue parole: «Vorrei prima di tutto ringraziare i magistrati per avermi dato la possibilità in tempi così brevi di chiarire questa vicenda così spiacevole per me – ha scritto la Guidi. Ho risposto a tutte le loro domande. Dal punto di vista giuridico ho appreso definitivamente di essere persona offesa» ha detto l’ex ministro.

Share This