centralino 0971 469 466 | diretta 0971 449 055 • SMS 339 31 31 100 scrivi@radiotour.fm

E’ stato interrogato dai magistrati lucani, Fabio Bellomo, a capo dell’Alpha Tanco, la società utilizzata, secondo l’accusa, da Gianluca Gemelli, per l’affare dello stoccaggio del greggio lucano nel porto siciliano di Augusta. Tramite la Alpha Tanco, il così detto “quartierino romano” avrebbe cercato di accaparrarsi la concessione di un pontile all’interno dello scalo marittimo per far attraccare le petroliere. Per fare ciò e per eliminare la concorrenza di un’altra società interessata, Gemelli e soci avrebbero ottenuto la riconferma di Alberto Cozzo come commissario dell’autorità portuale, e tramite la mediazione del Capo di Stato Maggiore della Marina Giuseppe de Giorgio, l’allontanamento dell’Ammiraglio Roberto Camerini trasferito da Augusta a La Spezia, perché scomodo agli interessi della “cricca”. Cozzo e Camerini saranno ascoltati nei prossimi giorni.

Share This