Seleziona una pagina

Il sindaco di Viggiano, Amedeo Cicala, parla della situazione del suo comune e di tutta la Val d’Agri, dopo l’inchiesta del petrolio della Procura di Potenza, il successivo sequestro di alcuni impianti del Cova e la decisione dell’Eni di bloccare lo stabilimento con le conseguenti ripercussioni occupazionali. Cicala invita i giovani a cercare di “puntare su settori economici e produttivi alternativi al petrolio”, che “non può e non deve essere l’unica risorsa su cui investire, anche se negli ultimi anni, le royalties hanno portato in Val d’Agri un ingente flusso di denaro”.