centralino 0971 469 466 | diretta 0971 449 055 • SMS 339 31 31 100 scrivi@radiotour.fm

La zona dell’Alto Bradano è una delle 5 aree studiate in un documento della Flai Cgil sulle agro mafie in Italia. Il fenomeno è venuto all’attenzione di opinione pubblica e magistratura per le pessime condizione di lavoro dei braccianti occupati, in gran parte manodopera stagionale costituita da extracomunitari. Nello studio viene descritto che una squadra di caporali in una campagna di raccolta intensiva di 30 giorni, pagata a cottimo, può guadagnare fino a 225 mila euro così suddivisi: 95 mila euro al capo negoziatore, dai 10 mila euro in su ai vice capo di nazionalità italiana, dai 5 mila euro in su ai caporali intermedi, dai 2 mila euro in su al caporale autista. I dati sono emersi dalla testimonianza di un caporale pentito della zona di Palazzo San Gervasio.

Share This