centralino 0971 469 466 | diretta 0971 449 055 • SMS 339 31 31 100 scrivi@radiotour.fm

Ormai da diversi mesi non ci novità per quanto riguarda il destino del centro riabilitativo Don Uva di Potenza, in amministrazione straordinaria dal 2015 a causa di uno scandalo finanziario sui rapporti con i fornitori. Il centro è interessato da una procedura di cessione insieme alle consorelle pugliesi di Bisceglie e Foggia. Nell’ottobre scorso, il Tribunale di Trani ha scongiurato il fallimento della Congregazione delle Ancelle della Divina Provvidenza, ammettendo la proroga della procedura di amministrazione straordinaria, fino al febbraio 2017. Dal 30 giugno scorso sul tavolo ci sono quattro offerte di acquisizione vincolanti, ad iniziare dal mantenimento in organico delle unità lavorative, ma ad oggi non sembrano ci siano concrete novità per i lavoratori del centro che hanno inviato una lettera a Papa Francesco chiedendo di fare chiarezza.

Share This