centralino 0971 469 466 | diretta 0971 449 055 • SMS 339 31 31 100 scrivi@radiotour.fm

La Corte di Appello di Potenza ha accolto la richiesta di condanna all’ergastolo formulata dalla Procura lo scorso febbraio, per Antonio Saponara. L’uomo è accusato dell’omicidio di un cognato ed un nipote, avvenuto nel maggio del 2014 nelle campagne tra Gorgoglione e Cirigliano. In Primo Grado, dopo un processo con rito abbreviato, l’uomo, oggi 45enne, fu condannato a 24 anni di reclusione. Il movente del reato fu legato a vecchi rancori familiari, questioni di proprietà e gelosia nei confronti della sorella e spinse Antonio Saponara ad attendere le due vittime in una imboscata in cui venne risparmiato un altro uomo, fratello di uno degli assassinati.

Share This