Seleziona una pagina

Incontro in Regione sulla ripartizione delle risorse derivanti dalla riprogrammazione della “card carburanti”. Ammontano a circa 140 milioni di euro le somme attestate per gli anni 2013 e 2014, a cui potrebbero aggiungersi altri 60 milioni circa per il biennio 2015-2016. La quota di investimento sarà ripartita in tre annualità (2017, 2018 e 2019) secondo un programma condiviso con i sindacati, Confindustria e “Pensiamo Basilicata”. La ripartizione toccherà le misure di coesione, fra cui il reddito minimo d’inserimento e le misure di sviluppo.