Seleziona una pagina

Il direttore della Commissione Tributaria di Potenza ed un altro impiegato, sono stati sospesi dall’esercizio di pubblico ufficio, per continui ritardi sul posto di lavoro, per assenze durante le ore lavorative e per aver timbrato cartellini di colleghi assenti. Le indagini, svolte dalla Squadra Mobile di Potenza, sono partite dopo la denuncia di un funzionario della Commissione Tributaria Provinciale, che aveva segnalato i comportamenti dei due. Gli inquirenti hanno installato due telecamere agli ingressi degli uffici, per controllare gli spostamenti degli impiegati. In una nota della Procura di Potenza, si legge che le riprese delle telecamere hanno permesso di accertare una condotta delittuosa continuata nel tempo. Indagati anche altri due dipendenti.