Seleziona una pagina

L’amministratore unico di Acquedotto Lucano, Michele Vita, ha annunciato che due piani di investimenti sulle infrastrutture, per un importo di 391 milioni di euro, saranno avviati a luglio. 50 milioni di euro provengono dai fondi del Programma Operativo Fesr 2014-2020 e saranno destinati per le reti e gli impianti idrici. I restanti 341, invece, sono provenienti dal “Patto per la Basilicata” e saranno utilizzati per l’ottimizzazione del sistema di depurazione e quello della adduzione. L’amministratore unico ha sottolineato come questo investimento “porterà una sensibile riduzione dei costi gestionali ed il raggiungimento di un più elevato standard di qualità del servizio offerto alla comunità lucana”.